Stampa

Sistemi aperti: dell’esistente non si butta via niente!

Scritto da Nicola Di Ruvo - Ufficio Tecnico.

Avete intenzione di dotare il vostro Energy Manager di un potente sistema di monitoraggio dei consumi energetici?

Oppure non volete fare un torto al progettista dei quadri elettrici o al vostro portafogli, mandando in pensione anticipata gli analizzatori di rete già installati?

O, infine, avete un sistema supertecnologico ma un Energy Manager superoccupato e vi occorre supporto per eseguire l’analisi dei consumi?

In tutti questi casi affidatevi a Energia&Progetti!

Stampa

Monitoring CO2save: ottieni risparmi e migliori gli investimenti

Scritto da Martina Masiero - Energy Management Specialist.

È ormai quasi diventato “di moda” parlare di monitoraggio energetico: ma serve davvero?

Come tutti i gialli che si rispettino, non sveliamo la soluzione in anticipo. Ci piace pensare, però, che il caso che andiamo a illustrare descriva bene come sia ovviamente importante raccogliere i dati di consumo, ma che solo attraverso la loro analisi e interpretazione, la loro correlazione con gli eventi tecnico-aziendali e – soprattutto – con il tempo e l’attenzione che meritano sia possibile raggiungere i benefici desiderati.

Stampa

Energy Monitoring: un servizio Co2save per ottenere un vero risparmio

Scritto da Eleonora Marchetto - Energy Management Specialist.

Credete nel monitoraggio energetico, ai risparmi che può farvi conseguire e al perfezionamento di gestione degli impianti che col monitoraggio potete raggiungere?

Se la vostra risposta è sì, potete passare al paragrafo successivo. Se, invece, siete un po’ scettici al riguardo leggete il case-history che segue!

Stampa

Mia cara e vecchia bolletta di energia elettrica…potresti esser meno cara?

Scritto da Giancarlo Saladino - Energy Cost Account & Controller.

La risposta al nostro titolo provocatorio è chiara e semplice: SÌ.

Molti articoli raccontano che per alleggerire la bolletta di energia elettrica occorre saper valutare una serie di aspetti cardine: la scelta del fornitore, l’optimum del mercato nel momento di stipula o rivalutazione del contratto, le scontistiche long time, le forniture multi-sito ne sono solo alcuni esempi.

Tutto vero, valutare con accortezza questi ambiti certamente è un buon punto di partenza, ma se cercate solo questo tipo di risparmio, non proseguite nella lettura, perdereste solo del tempo.

In questo articolo vogliamo raccontarvi come un contratto di energia stipulato da un cliente con il proprio fornitore di energia di fiducia, non sia stato rispettato, con un conseguente aggravio della bolletta per il cliente. E proprio intercettando questo tipo di “errori” si possono conseguire risparmi, spesso consistenti.
 

Stampa

Legge 102/14: e se non fosse solo un obbligo di legge?

Scritto da Redazione Co2save.

La normativa in vigore dal 2014 obbliga gli Stati europei a fissare degli obiettivi nazionali in materia di efficienza energetica.
Uno degli strumenti previsti per incentivare le Aziende a fare efficienza energetica è l’Audit Energetico, divenuto obbligatorio per molte tipologie di impresa. Avete mai pensato che potreste sfruttare diversamente l'opportunità offerta dall'Audit energetico, reso obbligatorio dalla Legge 102/14?

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per i servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi spprofondire o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra pagina sulla policy per la privacy.