Energy Monitoring: un servizio Co2save per ottenere un vero risparmio

Energy Monitoring: un servizio Co2save per ottenere un vero risparmio

Credete nel monitoraggio energetico, ai risparmi che può farvi conseguire e al perfezionamento di gestione degli impianti che col monitoraggio potete raggiungere?

Se la vostra risposta è sì, potete passare al paragrafo successivo. Se, invece, siete un po’ scettici al riguardo leggete il case-history che segue!

Agli inizi di settembre 2016 abbiamo cominciato a monitorare un punto vendita di un noto marchio retail no food, nel quale erano già installati dei misuratori da quasi un anno, che nessuno in azienda presidiava.

Qualche giorno di lavoro, un po’ di programmazione software e abbiamo portato i dati dei misuratori sul nostro portale energetico CO2save.

Dalle prime analisi sono sorte subito delle gravi anomalie, causa di extra-consumi molto energivori. Infatti, nel sito era stato erroneamente lasciato acceso dall’inverno precedente, per tutta la primavera e l’estate, giorno e notte, l’impianto della Centrale Termica (10 kWh), provocando un extra-consumo elettrico di 34.000 kWh pari a 5.800 €.

Oltre a questo, c’era anche una conseguenza indiretta: gli impianti dei Chiller per sopperire a questo “errore” hanno dovuto lavorare durante il giorno e durante la notte a ritmi considerevoli, consumando il doppio del necessario. Questo ha provocato un extra-consumo di 120.000 kWh ossia di ben 20.000 €. Contemporaneamente venivano lasciati accesi di notte anche gli impianti delle UTA, determinando un extra-consumo di oltre 35.000 kWh vale a dire di 6.000 €.

Dalla settimana successiva alla nostra segnalazione le anomalie sono rientrate, evitando al cliente un ulteriore spreco di energia. Se il monitoraggio fosse cominciato all’inizio dell’estate, il nostro cliente avrebbe potuto risparmiare oltre 30.000 €.

Questo case-history dimostra che non basta, quindi, installare un misuratore, ma serve il nostro sistema di monitoraggio per giungere ad un vero risparmio! E poi, serve una buona collaborazione tra analisti e clienti: dopo una segnalazione occorre un riscontro e per risolvere un’anomalia è necessario un intervento.

L’Energy Monitoring di CO2save si basa su un meccanismo di alert, che viene innescato ogni qual volta i sistemi oggetto di monitoraggio superano le soglie impostate.

Come molti sanno, le soglie si stabiliscono cliente per cliente, secondo gli standard che qui ricordiamo:
Tipologia del cliente – Sia che gestiate un supermercato o un centro commerciale, piuttosto che un hotel o un ristorante, o ancora un retail no food o degli uffici, la nostra esperienza ci permette di gestire qualsiasi gamma di cliente, anche voi, perchè nel tempo abbiamo maturato una conoscenza specifica per ogni settore.
Orario – Impostiamo le nostre soglie secondo i vostri orari e le vostre esigenze, tenendo conto dell’apertura/chiusura negozio al pubblico, dell’entrata/uscita dipendenti, dell’orario di lavorazioni e/o eventi straordinari.
Misura – Ogni valore impostato dipende dal centro di costo che stiamo considerando; infatti differente è il comportamento di un impianto di illuminazione da uno di climatizzazione.

Tutti gli alert scattati vengono filtrati da una persona fisica, in grado di distinguere l’entità e il peso di ogni anomalia, che solo dopo averli analizzati spedirà l’eventuale segnalazione: in questo modo non sarete sommersi da comunicazioni asettiche e automatiche, che non verrebbero prese in considerazione, ma cestinate senza essere lette, come spesso i clienti ci raccontano.

Grazie ad un formato grafico chiaro e intuitivo e attraverso un dettaglio scritto, la segnalazione viene inviata indicando l’entità dell’anomalia, la ripetitività della stessa, l’ammontare quantitativo dell’extra-consumo, sia dal punto di vista energetico che economico, e una possibile soluzione al problema.

 

Mail segnalazioni anomalie

 

Per anomalie molto energivore vi arriverà una segnalazione il giorno stesso e ogni settimana potrete visualizzare le anomalie ripetitive, valorizzabili e valorizzate su una scala differente.

La nostra forza, infatti, è adottare uno schema di flusso virtuoso: offriamo e concordiamo con il cliente la personalizzazione dell’indirizzamento della segnalazione. Questo significa che, in base alle vostre specifiche esigenze, la comunicazione o il contatto avverrà con uno o più dei vostri referenti specifici.

 

Schema flusso comunicazioni

 

In conclusione, possiamo dire che è dimostrato che con un monitoraggio continuo si raggiunge un risultato di efficienza energetica, che può essere mantenuto nel tempo, poichè il controllo avviene costantemente.

Se siete curiosi di testare il nostro Energy Monitoring sui vostri sistemi, contattate i nostri esperti per ricevere nel dettaglio i passi per attivare il servizio.

E se, invece, state pensando a come mantenere nel tempo i risparmi conseguiti, non perdetevi il prossimo articolo sui BMS e la conduzione esperta da remoto degli impianti!

To be continued…

Share This