Report Ecofys 2015: aumentare l’efficienza energetica per tagliare le bollette

Report Ecofys 2015: aumentare l’efficienza energetica per tagliare le bollette

Lo sapevate che quando bollite un uovo in una pentola di acqua, solo il 2% dell’energia consumata nel processo serve effettivamente alla cottura dell’uovo? E la situazione è molto simile per il resto dell’economia, dove quasi il 98% di tutta l’energia che utilizziamo nel processo di produzione è sprecato, anziché essere convertito in servizi e prodotti utili. A rivelarlo è il report “2015 Energy Productivity and Economic Prosperity Index” di Ecofys, una società di consulenza che svolge le proprie ricerche prevalentemente nel campo dell’energia e dell’ambiente. La soluzione è nel promuovere azioni di efficienza energetica, come il nostro programma di risparmio energetico Co2save.

Il report 2015 di Ecofys, presentato da Miguel Arias Cañete, Commissario Europeo per il clima e l’energia, stila una classifica delle prestazioni dei paesi europei, rivelando un enorme potenziale per le società europee di aumentare la performance economica e di estendere i benefici ambientali e sociali migliorando la produttività energetica. L’obiettivo principale è valutare l’efficienza e l’efficacia con cui vengono utilizzate le risorse energetiche in tutto il mondo.

Le società non possono cambiare quello che non possono misurare. E mentre è certo quanta energia il mondo consuma ogni anno (560 exajoules nel 2012), si è meno bravi a monitorare i progressi nel settore della produttività energetica.

Infatti, sprechiamo più del 98% di tutta l’energia che produciamo attraverso l’uso inefficiente e l’impiego di mezzi dispendiosi di trasporto e di produzione.

Secondo il rapporto Ecofys, il consumo globale di energia nell’Unione europea potrebbe essere tagliato del 35%, raddoppiando il tasso di miglioramento della produttività energetica dall’attuale 1,6% al 4% annuo entro il 2030. L’analisi rileva che il rafforzamento della produttività energetica ha benefici significativi per la società, poichè consentono una riduzione della bolletta di circa un terzo in Europa e la creazione di milioni di posti di lavoro.

Ma come ci si arriva?

Ci sono tre principali leve su cui agire per attuare questo cambiamento in ambito energetico:

1) il livello di regolamentazione per imporre nuove norme e aumentare la trasparenza per i consumatori;

2) il costo dell’energia per stimolare o frenare domanda e offerta;

3) il costo della tecnologia per migliorare il consumo di energia.

Il successo di questa inversione nell’uso dell’energia risiede principalmente nell’avviare percorsi di efficienza energetica, come il nostro programma Co2save, che consente di raggiungere notevoli risparmi nei costi dell’energia elettrica, utilizzare al meglio l’energia senza sprechi, monitorare costantemente e in tempo reale l’uso dell’energia nei vostri siti, guidare gli investimenti futuri e richiedere il rilascio dei TEE.

Scopri le 4 fasi del programma Co2save o contatta i nostri esperti per richiedere la verifica documentale o ulteriori informazioni. E per chi volesse, può scaricare e leggere il testo integrale del Report 2015 Ecofys. Buona lettura!

 

 

Share This