Conosci davvero i tuoi impianti?

Conosci davvero i tuoi impianti?

Un nostro cliente, noto operatore nel settore retail, ci ha chiesto di aggiornare i sistemi di conduzione degli impianti per remotizzarne gli accessi e avere così una gestione centralizzata ed uniforme di tutta la rete vendita.

Certamente state pensando: “Dov’ è il problema? Non è quello che fate ogni giorno?”
Ebbene sì, facciamo questo ogni giorno. Ma…

Il punto vendita in questione è un edificio di diversi anni, con impianti corredati da un sistema BMS che si è rilevato essere un “collage” di più fornitori, sviluppato in anni diversi e con differenti tecnologie. Da un’indagine visiva in campo abbiamo rilevato la presenza di due BMS a servizio delle stesse macchine clima. Purtroppo, come spesso accade, si è persa la memoria storica e neppure il manutentore è stato in grado di fornire spiegazioni su cosa comandassero i vari controllori e del perché ve ne fossero ben due.

In questa condizione, qual era la migliore soluzione che avremmo potuto proporre al nostro cliente, tenendo conto della sua richiesta iniziale? Smantellare l’intero sistema e rifarlo ex-novo avrebbe certamente raggiunto l’obiettivo. Ma a quali inutili costi per il cliente?

Per poter fornire la migliore soluzione al cliente, tra le molteplici opzioni possibili, risultava per noi fondamentale conoscere l’architettura del BMS installato presso il punto vendita. Visto che la documentazione disponibile non era sufficiente, ci siamo adoperati per ricostruirla. Data la particolarità del sistema, abbiamo realizzato un dispositivo temporaneo di analisi, specifico per l’esigenza, un vero e proprio quadro di dimensioni contenute e di semplice installazione, ma al contempo di grande efficacia.

Il dispositivo ci ha dato visibilità completa del sistema BMS esistente oltre che la possibilità di lavorare da remoto. Questa soluzione ci ha permesso, oltre che di analizzare le varie componenti elettroniche che costituiscono il sistema BMS – e quindi ricostruirne l’architettura – di eseguire anche un’analisi approfondita dell’impianto di climatizzazione. Si riescono infatti ad individuare sensori rotti, cavi scollegati, comandi bypassati, ecc.

Nel caso specifico ha permesso di comprendere come potessero coesistere due impianti BMS a servizio delle stesse macchine: il primo impianto infatti era il sistema di regolazione e comando vero e proprio, mentre il secondo aveva solamente una funzione di monitoraggio.

In seguito allo studio fatto siamo stati in grado di indicare diverse soluzioni di revamping con diversi livelli di funzionalità, complessità e costi di investimento, ma sempre efficaci per gli obiettivi del cliente:

  • Soluzione light
    • Solo accesso remoto
    • Parametri di impianto in forma tabellare (senza pagine grafiche)
  • Soluzione advanced
    • Accesso remoto
    • Realizzazione pagine grafiche
    • Storicizzazione dei dati
    • Gestione allarmi
  • Soluzione full
    • Rifacimento impianto BMS
    • Stesse caratteristiche della soluzione 2
    • Strategie di controllo personalizzate ai fini di massimizzare il risparmio energetico

 

Grazie allo studio fatto il cliente ha avuto contezza degli impianti esistenti, potendo quindi scegliere in maniera consapevole tra le diverse opzioni di revamping cui corrispondono diversi livelli di risparmio energetico attesi. Nel caso specifico è stata scelta la seconda soluzione, ritenuta quella con il miglior compromesso tra risparmi attesi, spesa di investimento, disservizio durante le attività di messa in esercizio.

Il dispositivo temporaneo di analisi si rivela in molti casi una soluzione strategica per la fase preliminare di analisi dello stato di fatto degli impianti e quindi per individuare le soluzioni più efficaci per il cliente. Oltre ad una conoscenza tecnica degli impianti, i nostri clienti possono contare sulle competenze multidisciplinari di CO2save che riescono ad unire la conoscenza tecnica degli impianti, anche su realtà complesse, con le esigenze di semplificazione e chiarezza tipiche dell’utente finale.

Voi siete certi di conoscere nel dettaglio i vostri impianti e di condurli al meglio delle loro possibilità? Nel dubbio, CO2save!

 

 

Share This