C’era una volta il west, ma c’è ancora?

C’era una volta il west, ma c’è ancora?

Chi non ha visto almeno una volta un film sul mitico Far West?
Quando oltre alle sparatorie e ai saloon c’erano gli imbonitori che con i loro carretti giravano paese per paese a vendere ogni bene e ogni rimedio per ogni necessità.

Problemi? Tutto risolvibile con qualche fantomatico rimedio, magico, che in pochi momenti avrebbe risolto ogni dolore ed esaudito ogni desiderio.
Magari come il mitico Snake Oil, portentoso unguento contro ogni male e buono pure da bere …

 

Ecco, sono passati tanti anni, ma le cose non sono poi così cambiate.
Chi non ha ricevuto in queste settimane almeno una telefonata con la possibilità di sottoscrivere un nuovo contatto di fornitura di energia elettrica a una tariffa davvero conveniente?
Si narra di prezzi pari anche alla metà del prezzo di mercato …
È capitato addirittura ai nostri uffici di essere stati oggetto anche di tentate attivazioni di contratti non richiesti di fornitura di energia elettrica e gas. Contatti al telefono fisso e mobile, con utilizzo di indirizzi email fasulli creati dal piazzista di turno, con chiamate “allarmate” per l’andamento dei prezzi.

In tempi normali l’utente medio avrebbe terminato la telefonata con un semplice “non mi interessa, grazie.”
In questi tempi di emergenza la tentazione di risparmiare e recuperare in un colpo solo gli extra costi sostenuti fino a oggi è invece forte e condizionata da forte emotività.

 

Non siamo nel Far West e purtroppo, non esiste uno Snake Oil in grado di abbassare il prezzo d’acquisto rispetto a quello di riferimento (di mercato) senza motivo.
Ricordare che il prezzo finale è il risultato di tante componenti – materia, costi di trasporto, dispacciamento e oneri generali di sistema – è il primo passo per suggerire che, forse, se la proposta ha una tariffa molto, molto bassa, probabilmente … le altre voci controbilanceranno lo sconto fatto!

Accordi quadro, contratti pluriennali, accordi di associazioni di categoria, “l’amico dell’amico” sono generosi e appassionati tentativi di abbassare il prezzo di acquisto dell’energia, che in queste settimane hanno tanto successo.

C’è solo un unguento per lenire i dolori dei costi impazziti di questo periodo: affidarsi all’esperienza e alla professionalità del proprio Energy Manager che opera sui mercati da anni, conosce l’affidabilità dei fornitori e si destreggia tra PUN, fixing, budget e atterraggi.

Con il servizio SCOOBA affianchiamo le aziende per offrire loro il ruolo di Energy Manager in outsourcing o per integrare le attività di controllo di gestione in una delle aree aziendali oggi più strategiche: il budgeting e la gestione dei costi energetici.

Non esitate a contattarci, siamo pronti a gestire al meglio il vostro prezzo dell’energia con un ruolo proattivo nelle fasi di acquisto, di consuntivazione e soprattutto di previsione per il finire d’anno. Prezzi verificati, indici, dati mensili e … nessun serpente!

Share This