Stampa

Sistemi di monitoraggio energetico: sono al riparo dagli hacker?

Scritto da Federico Scaglione - Ufficio Tecnico.

Sì, lo sono se oltre all’installazione dei sistemi potete contare anche su un servizio di monitoraggio e assistenza quotidiani!

Ormai tutti i più recenti sistemi di monitoraggio energetico sono progettati per dialogare e trasmettere in tempo reale i dati sui consumi, raccolti attraverso un concentratore di dati che raggruppa le informazioni trasmesse dagli Energy Analyzer e le invia, tramite un router, al software di monitoraggio come il nostro portale CO2save.

Questa funzionalità, se da un lato consente di poter disporre tempestivamente di tutti i dati aggiornati sui consumi delle attrezzature monitorate, dall’altro può esporre ad alcuni rischi (anche se in questo caso ridotti), propri dei sistemi informatici: l’hackeraggio.

In tutti i sistemi che utilizzano la trasmissione di dati, uno dei punti vulnerabili sono le SIM card, impiegate ormai diffusamente per trasmettere i dati ai sistemi di elaborazione e analisi, appunto come il nostro portale CO2save.

Anche se i sistemi moderni offrono il massimo dal punto di vista della sicurezza informatica, può capitare, fortunatamente non spesso, che gli hacker riescano ad infiltrarsi in questi sistemi con l’obiettivo di utilizzare la SIM per inviare SMS di spam, senza che voi ve ne accorgiate.

L’effetto dell’hackeraggio è limitato all’invio di SMS e non ad intrusioni più gravi nei sistemi aziendali, ma purtroppo non c’è modo di prevederlo o di proteggersi da questa possibilità pur avendo attivato tutte le tutele e accortezze possibili. I danni più consistenti si ripercuotono sul valore a bolletta che cresce a dismisura per l’addebito degli SMS inviati dagli hacker e anche nel blocco della SIM stessa per il traffico telefonico improprio che il provider registra.

 

 

Per questo diventa fondamentale l’analisi quotidiana dell’integrità dei sistemi e la tempestività di intervento in caso di attacco, in modo da bloccare l’invio di messaggi di SPAM e ripristinare le funzionalità, come è successo ad un nostro cliente del settore della GDO retail, che abbiamo supportato in un caso recente di hackeraggio delle sue SIM card.

Infatti, nell’analizzare quotidianamente gli apparecchi di monitoraggio energetico installati nei punti vendita del cliente e incrociando i dati provenienti dalle segnalazioni dei nostri Energy Manager, abbiamo notato che alcuni di essi presentavano delle evidenti anomalie. Attraverso un lavoro congiunto tra il nostro team tecnico e il provider ci siamo accorti che alcune SIM, presenti nei sistemi non trasmettevano più le informazioni necessarie allo svolgimento dell’attività di Energy Management.

Dai controlli successivi e approfonditi svolti con gli uffici antifrode del provider è emerso che queste SIM erano state, infatti, hackerate e inviavano messaggi spam all’estero, consumando gran parte del traffico telefonico.

Pur avendo appurato che la causa del problema non era imputabile al malfunzionamento dei sistemi, che offrono tutte le tutele possibili, ci siamo messi a disposizione del provider per offrire comunque il nostro supporto tecnico e operativo. Con estrema celerità abbiamo cercato, sempre in stretta sinergia con il provider, di trovare la migliore e più veloce soluzione al problema. L’unica possibile si è rivelata essere quella di bloccare tutte le SIM hackerate e rimpiazzarle con nuove. Abbiamo, quindi, redatto un piano di azione per sostituire tutte le 30 SIM dislocate in vari punti vendita nel territorio nazionale, mettendo in campo le nostre risorse e la nostra flessibilità operativa. In poco tempo siamo riusciti a portare a termine il lavoro di sostituzione e di ripristino del servizio di monitoraggio energetico.

Il cliente, grazie al nostro intervento tempestivo e senza costi aggiuntivi, ha così potuto risolvere un problema spinoso in tempi decisamente brevi, recuperando tutti i dati sui consumi energetici e non distogliendo l’attenzione dalle proprie attività principali, dato che ha potuto “delegare” l’intera questione ai nostri tecnici e Energy Manager, confidente che avremmo perseguito l’obiettivo con il massimo impegno e velocità, evitandogli un inutile spreco di tempo.

Il nostro obiettivo, quando operiamo per conto di un nostro cliente, è garantire il massimo supporto, anche nei casi in cui insorgano problematiche che non sono causate direttamente dai nostri apparecchi o riconducibili a nostri malfunzionamenti, ma attribuibili a tutti i servizi terzi cui si appoggia il sistema in essere, come nel caso che vi abbiamo illustrato.

Questo è il notevole vantaggio dato dall’avere un’analisi e una supervisione quotidiana svolta da personale specializzato, come il nostro, e non un sistema completamente automatizzato. Non c’è infatti ancora alcun algoritmo che riesca ad avere la sensibilità umana nell’interpretare eventi speciali e accadimenti imprevisti.

Per questo siamo orgogliosi di essere riconosciuti partner strategici dai nostri clienti e non semplici fornitori di servizi.

E voi, vi state tutelando nel miglior modo da queste possibili intrusioni? Se avete dubbi o volete approfondire il nostro servizio di Energy Management contattate i nostri esperti per una valutazione dei vostri sistemi.
 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per i servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi spprofondire o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra pagina sulla policy per la privacy.